Autocertificazione

Che cosa è l'autocertificazione?

 

E' una dichiarazione che l'interessato redige e sottoscrive nel proprio interesse su stati, fatti e qualità personali e che utilizza nei rapporti con la P.A. e con i concessionari ed i gestori di pubblici servizi. Nel rapporto con un soggetto privato il ricorso all'autocertificazione è rimandato alla discrezionalità di quest'ultimo. Tale dichiarazione può sostituire le normali certificazioni e gli atti notori.

 

1) Quali sono le dichiarazioni che sostituiscono le certificazioni?

L'art. 46 del T.U. D.p.r. 445/2000" prevede i casi in cui si può ricorrere all'autocertificazione:

La data e luogo di nascita
La residenza
La cittadinanza
Il godimento dei diritti politici
Lo stato di celibe, coniugato o vedovo
Lo stato di famiglia
L'esistenza in vita
La nascita del figlio
Il decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente
La posizione agli effetti degli obblighi militari
L'iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla P.A.
Titoli di studio acquisiti
Qualifiche professionali
Esami sostenuti universitari e di stato
Titoli di specializzazione
Titoli di abilitazione
Titoli di formazione
Titoli di aggiornamento
Titoli di qualificazione tecnica
Situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali
Assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare
Codice fiscale
Partita IVA
Qualsiasi dato dell'anagrafe tributaria
Stato di disoccupazione
Qualità di pensionato e categoria di pensione
Qualità di studente
Qualità di casalinga
Qualità legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
Iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
Adempimento o meno degli obblighi militari compresi quelle di cui all'art.77 del D.P.R. 237/64 come modificato dall'art.22 della L.958/86
Assenza di condanne penali
Qualità di vivenza a carico
Tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello stato civile

 

2) Quali sono le dichiarazioni che sostituiscono gli atti notori? Art. 47 dpr. 445/2000

L'atto di notorietà concernente stati, qualità personali o fatti che siano a diretta conoscenza dell'interessato è sostituito da dichiarazione resa e sottoscritta dal medesimo con la osservanza delle modalità di cui all'articolo 38.
La dichiarazione resa nell'interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.
Fatte salve le eccezioni espressamente previste per legge, nei rapporti con la pubblica amministrazione e con i concessionari di pubblici servizi, tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicati nell'articolo 46 sono comprovati dall'interessato mediante la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.
Salvo il caso in cui la legge preveda espressamente che la denuncia all'Autorità di Polizia Giudiziaria è presupposto necessario per attivare il procedimento amministrativo di rilascio del duplicato di documenti di riconoscimento o comunque attestanti stati e qualità personali dell'interessato, lo smarrimento dei documenti medesimi è comprovato da chi ne richiede il duplicato mediante dichiarazione sostitutiva.

Comune di Crucoli (KR) - Sito Ufficiale


     TWITTER  fACEBOOK

Via Roma, 6 - 88812 Crucoli (Kr) - Tel. (+39) 0962 33274 Fax (+39) 0962 33090 -
C.F. / P.IVA 00297210791 - Pec: protocollo.comunecrucoli@pcert.postecert.it

Sito Ufficiale: www.comune.crucoli.kr.it
  Statistiche

Bussola Pa

Note Legali

Privacy

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.079 secondi
Powered by Asmenet